spotify-connect     

Luccica un poco di nostalgia
È un uomo perso nella sua malinconia
Schiarirà un giorno questo grigio
Scalderà un giorno questo letto
Pensarti qui

Tenera è la notte per voi
Amanti un tempo e soli ormai
Lui coi suoi libri scritti a metà
Lei nella splendida realtà

Un fascino spento sfoggia ormai
Un fascino denso ai tempi tuoi
Si è perso coi tuoi capelli biondi un tempo
Matura non lo sei stata mai
Fin quando dormivi insieme a lui
Raccogli silenzi e rimpianti frustranti

Tenera è la notte per voi
Amanti un tempo e soli ormai
Lui coi suoi libri scritti a metà
Lei nella splendida realtà

(In Tenera è la notte di Fitzgerald, l’amore come
cura è una pratica costante e disperata, che
riflette l’impossibilità dell’amore e insieme il suo
essere reale: l’amore impossibile poiché reale.
Questa canzone immagina le vite dei
protagonisti del romanzo dopo la sua fine,
spontaneo riflesso del loro abitare in noi stessi.)